Strumenti personali

Il magazine sull'alimentazione

Sezioni

Skip to content. | Skip to navigation

Tu sei qui: Home / Dì ...la tua opinione / Additivi coloranti

Additivi coloranti

Da qualche mese sta spopolando tra i professionisti la volontà, non sempre lecita, di aggiungere in alcuni prodotti alimentari, additivi coloranti. Cosa ne pensate di questa operazione?

no
E' una operazione di semplice marketing commerciale nata dalla crisi del momento.Permette di vendere lo stesso prodotto ad un prezzo decisamente maggiore.
E' un'esigenza/richiesta nata e voluta solo dai consumatori e quindi gli operatori del settore alimentare si adeguano alla domanda di mercato.
E' un'idea "colorata" per presentare prodotti nuovi e sempre piò accattivanti.
Pur di vendere un prodotto alimentare, nel quale la legge non consente l'aggiunta volontaria di additivi coloranti, si cerca in mille modi di bypassare le leggi e trovare scappatoie legali che rasentano l'illegalità
Altro
Contenuti

Non ci sono elementi in questa cartella.

Accedi


Hai dimenticato la tua password?
Nuovo utente?

www.slauri.it

prova 1
prova 1
« ottobre 2018 »
month-10
lu ma me gi ve sa do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4
prova 1
prova 1
Conoscenza e professionalità
Certamente il primo, in tempi per così dire moderni, a interpretare la pizza e il suo connubio con il vino, è stato Luigi Veronelli (con cui abbiamo passato millanta anni lavorando e sorridendo insieme) che con le sue “intuizioni” e difese del nostro patrimonio agro-alimentare - la Terra - ed enogas ... Continua a leggere
Lezione di Arte Bianca n. 37
In questa rubrica ho parlato molto spesso, seppur in modo estremamente superficiale, della chimica delle molecole di acqua. A maggio http://www.quotidiemagazine.it/archivio/2018/numero-5-maggio-2018/lacqua-e-chimica-pura-simona-lauri-ota-milano ho affrontato genericamente il tema della densità e di ... Continua a leggere
La loro presenza è un problema sanitario
Gli acari delle derrate sono piccoli (in media 0,5 mm) di color bianco pallido e nel corso del loro ciclo biologico possono trascorrere un periodo in uno stadio quiescente chiamato “ipopio”. Durante questo stadio l’acaro non si nutre ed è in grado di supportare condizioni ambientali avverse per un l ... Continua a leggere